L'ossigenoterapia iperbarica (OTI) è utile nella cura dell'acufene?

Il buon esito nel trattamento dell’acufene di origine cocleare è correlato al tempo trascorso dall’insorgenza di quest’ultimo. L’ossigenoterapia iperbarica può essere utile nel trattamento di un acufene, per favorirne la risoluzione nel caso in cui questo sia di recente insorgenza - in fase acuta o subacuta - con un trattamento tempestivo che agisca sul danno neurologico prima che questo si stabilizzi e diventi non più reversibile.

I risultati migliori si ottengono entro i 14 giorni dall’esordio, ma il trattamento si può effettuare fino ai 3 mesi, come per l’ipoacusia improvvisa.